Ecco come iniziare il nuovo anno con il pedale giusto | Selle Royal

Il buongiorno si vede dal mattino? Ecco come iniziare il nuovo anno con il pedale giusto!

Bike Culture & Tips
Il buongiorno si vede dal mattino? Ecco come iniziare il nuovo anno con il pedale giusto!
Gennaio 2018

Ogni nuovo inizio porta con sé la voglia di ripartire da capo; che si tratti semplicemente di rimettersi in forma dopo gli stravizi di Natale o di intraprendere progetti di vita più impegnativi, il primo mese dell’anno è simbolicamente il momento migliore per pensare a come cambiare.

Un primo piccolo passo in questa direzione potrebbe essere fare qualcosa per il benessere personale e dell’ambiente: diventare un bike commuter. Un commuter è una persona che ama stare all’aria aperta, a cui piace scoprire zone della città dove le auto non possono arrivare, che è disposta a sacrificare un po’ di comodità per migliorare l’ambiente in cui vive e che, soprattutto, affronta la giornata con il sorriso. Se possedete queste doti allora è assai probabile che voi siate già bike commuter, magari senza neppure esservene accorti!

Abbiamo già accennato a come un buon proposito sia quello di usare la bici come mezzo per ridurre le emissioni e mantenere il benessere fisico, per questo pensiamo che privarsi dei mezzi a motore sarebbe la vera svolta ecologica del futuro. Mettere in atto questa decisione non è così complicato come si potrebbe pensare, perciò vogliamo aiutarvi a fare il primo passo suggerendovi alcuni semplici accorgimenti per essere pronti a iniziare con il nuovo stile di vita. Cominciate gradualmente, partendo da un cambio di atteggiamento verso la quotidianità:

  1. per andare al lavoro usate i piedi o la bici (ricordate però che non c’è alcun obbligo: se piove, nevica o semplicemente non avete voglia di pedalare, potete sempre prendere i mezzi pubblici);

  2. se pensate che il vostro percorso sia troppo lungo o difficile, usate una e-bike in modo da faticare un po’ meno;

  3. lasciate sul posto di lavoro un cambio d’abiti e il necessario per una veloce toeletta, così non vi troverete in difficoltà se doveste sudare troppo o bagnarvi; in alternativa portate con voi un poncho o un k-way per evitare di essere colti impreparati dalla pioggia mentre pedalate;

  4. preparate la bici la sera prima e provate il percorso da fare con qualche giorno di anticipo, così saprete esattamente il tempo che vi ci vorrà per arrivare a destinazione;

  5. assicuratevi che i fanali funzionino, la catena sia oliata e le gomme siano ben gonfie: trovarsi a dover spingere a mano la bici in mezzo al traffico è un’esperienza davvero poco piacevole;

  6. confrontatevi con altri cicloamatori quando possibile; è incredibile quante informazioni su percorsi alternativi, strade particolarmente congestionate o anche officine dove riparare al volo una bici si possono reperire scambiando due chiacchiere con chi condivide la vostra passione.

Fondamentale è ovviamente avere la possibilità di usare una bicicletta, ma non è indispensabile né che sia di vostra proprietà né che sia molto costosa o superaccessoriata. Nel caso la bici sia vostra, è sufficiente pensare ad alcuni piccoli accorgimenti per renderla adatta allo scopo. Noi ve ne suggeriamo alcuni:

  1. dotarla di un portapacchi o di borse laterali. E’ importante avere uno spazio dove riporre oggetti utili o abiti di ricambio senza doverli trasportare sulle spalle. Uno zainetto può sembrare un contenitore pratico ma può risultare scomodo e soprattutto rischia di lasciarvi tracce di sudore sulla schiena;

  2. sincerarsi che abbia buoni parafanghi, per evitare di arrivare a destinazione con macchie di fango o pioggia se si devono attraversare tratti bagnati;

  3. procurarsi un valido lucchetto: anche se non si tratta di una bici di grande valore economico, è il vostro mezzo di locomozione principale e va protetto al meglio;

  4. per non farsi trovare impreparati in caso di pioggia è importante pensare anche a come impedire che la sella si bagni. Può essere utile scegliere un coprisella efficace o una sella che possa essere sganciata e trasportata con sé quando si posteggia la bicicletta. La sella Ta+Too di Selle Royal, grazie proprio a questa particolarità, ha anche l’indiscutibile pregio di scoraggiare i furti. 

Prendete questo nuovo stile di vita senza estremismi e con la giusta elasticità: si tratta di una scelta destinata a cambiare in meglio le vostre abitudini, non di una forzatura. E se vi sembra difficile modificarle in modo drastico, cominciate gradualmente, magari prendendo la bici solo due volte la settimana o scegliendo di approfittare dei servizi di bike sharing della vostra città.

Dunque non c’è altro da dire se non di montare in sella e partire alla scoperta di un nuovo modo di affrontare la vita: quello che viaggia su due ruote.

 

            

Commenti 0