Le considerazioni di un’adorabile mamma | Selle Royal

Le considerazioni di un’adorabile mamma

People & Partners
Product & Tech

Le considerazioni di un’adorabile mamma
Novembre 2016

Ecco ciò che pensa Marzia, neo-mamma di Rimini, fondatrice del blog mammaebici.it che adora iniziare la giornata con una pedalata e l’aria fresca sulla faccia.
Secondo Marzia è stata proprio la bicicletta a donarle nuovamente la sensazione di libertà che con la nascita del suo bambino aveva dovuto accantonare.
Le due ruote le hanno ridato ossigeno quando le giornate erano lunghe e stancanti, tonicità quando il fisico era appesantito e debole, un po’ di brio dopo le tante notti in bianco.

E poi ha scoperto che pedalare con il proprio pargolo nel seggiolino è ancora più bello! Dopo un po’ di affaticamento iniziale la strada è stata decisamente in discesa, per questo Marzia ha deciso di accessoriare sempre di più la sua bici: caschetto omologato, copertina anti freddo babyblanket, cestino capiente, sella Ta+too Wild in edizione limitata disegnata dall’illustratrice Francesca Sanna che tanto si addice al suo modo di vedere la vita.

La comodità che le dona il viaggio sulla bici è talmente tanta che lei e il suo piccolo faticano a lasciarla in garage anche nei mesi più freddi. E sapete perché? Perché tantissimi sono gli aspetti positivi di una vita in sella.

Questi sono quelli che lei ha individuato:

  • non è necessario uscire otto ore prima per cercare parcheggio;

  • si evitano le file di auto, urla e strepiti dentro l'abitacolo, lunghe attese ai semafori. Insomma si è davvero liberi come il vento!

  • Eliminare l’odiosissimo andirivieni del passeggino dal bagaglio della macchina è uno dei fattori determinante nella sua scelta di usare la bicicletta.

  • Anche i seggiolini dell'auto hanno avuto le ore contate. Legato a quella specie di sedia delle torture, il suo piccolo smetteva di strillare solo quando ormai giungevano a destinazione. In bici invece la sua attenzione veniva catturata continuamente da mille stimoli diversi ed è stato tutto un altro viaggiare;

  • non serve andare in palestra... chi pedala fa ginnastica tutti i giorni, in maniera continuativa e rilassata;

  • non ci si accorge più del freddo, nemmeno in pieno inverno. Il movimento produce calore e se vi capiterà di vedere Marzia in t-shirt in pieno inverno…non preoccupatevi;

  • Il buon umore è “quasi” sempre garantito. Pedalare produce endorfine che rendono più belle, felici e meno ansiose;

  • si può cantare a squarciagola all'aperto...

    In sostanza, ognuno ha degli ottimi motivi per preferire un manubrio ad un volante! I vostri quali sono?
Commenti 0