Le sei cose che non possono mancare ad un ciclo-turista | Selle Royal

Le sei cose che non possono mancare ad un ciclo-turista

Bike Culture & Tips
Product & Tech

Le sei cose che non possono mancare ad un ciclo-turista
Giugno 2016

Le vacanze estive sono ormai alle porte e molti di noi avranno sicuramente programmato un viaggio in bici. C’è chi ama farlo in solitaria, avventurandosi lungo gli itinerari più sperduti della terra, e poi c’è chi ama percorrere in famiglia o con gli amici le piste ciclabili più belle e panoramiche del mondo.
Uno dei principali pensieri che affligge ogni cicloturista è: cosa mi porterò via?

Abbiamo pensato di facilitare l’ardua scelta del cicloturista pensando ad un must have kit, un insieme di oggetti che devono essere parte del viaggio in bici perchè lo rendono completo, sicuro e indimenticabile.

Cosa troviamo nel must have kit del cicloturista?

1° LA SELLA: per viaggiare in comodità è necessario dotarsi di una sella specifica per le esigenze di lunga tratta, ognuno di noi è diverso e noi di Selle Royal cerchiamo di offrirvi una gamma di selle variegate che incontra le più svariate necessità. Scientia per chi vuole una sella ergonomica che tiene in considerazione la posizione di guida e la distanza fra le ossa ischiatiche, quindi una sella costruita in base alla conformazione fisica del proprio corpo, Respiro Soft che oltre a 3 differenti posizione di guida offre il massimo del comfort grazie all’imbottitura in Royalgel™ e una zona di areazione grazie al canale di ventilazione centrale.
L’obiettivo è quello di prevenire le pene dell’inferno che ogni ciclista teme di provare finchè sta ammirando un panorama da urlo lungo il corso del Danubio o finché sta percorrendo l’Avenue Verte.

2° IL CASCO: il secondo oggetto di cui un traveller non può fare a meno è il casco. Questo permette di viaggiare in sicurezza e di essere a norma di legge secondo recenti ordinamenti che molti paesi hanno introdotto.

3° LA BORRACCIA: viaggiare con un rifornimento di acqua o altre bevande energetiche è fondamentale per fare un momento di pausa e ricaricare il proprio corpo con le risorse necessarie per affrontare la pedalata al top della propria forma fisica.

4° LA MAPPA: un viaggio in bici è anche un ritornare in contatto con il mondo che ci circonda, naturalistico o urbano che sia. Abbandoniamo quindi i dispositivi che siamo soliti usare nella vita frenetica di tutti i giorni e procuriamoci una bella mappa che ci permetta di seguire passo dopo passo il nostro percorso.

5° DIARIO DI VIAGGIO: finchè pedaliamo fermiamoci per qualche istante all’ombra di una quercia ad assaporare i profumi della natura o sul marciapiede di una strada a guardare la città che si muove, osserviamo il mondo che va avanti e lasciamo che la penna scriva in un foglio bianco i pensieri che leggeri scorrono nella nostra testa.

6° LA MACCHINA FOTOGRAFICA: ultima ma non per questo meno importante. Prendiamoci del tempo, assaporiamo i panorami mozzafiato che incontriamo durante la pedalata quindi fermiamoci a fotografare quello che viene catturato dai nostri occhi, al rientro potremmo ripercorrere con le foto il ricordo di una splendida vacanza in sella alla propria bici.

E voi travellers avete dei suggerimenti da darci? C’è qualche oggetto di cui non potreste fare a meno durante la vostra pedalata? Fateci sapere cosa ne pensate…

Commenti 0