A maggio Selle Royal on Track vi porta lungo il fiume dei poeti | Selle Royal

A maggio Selle Royal on Track vi porta lungo il fiume dei poeti

Bike Culture & Tips
A maggio Selle Royal on Track vi porta lungo il fiume dei poeti
Maggio 2018

Poche cose al mondo sono belle come una giornata di sole. Se poi a un cielo terso e a una temperatura gradevole si unisce il piacere di una pedalata in mezzo alla natura, possiamo essere certi che sarà davvero una giornata indimenticabile.
Dopo aver affrontato l’Ecovia Litoral con il tepore di aprile, il prossimo viaggio su due ruote che Selle Royal suggerisce, porta alla scoperta della regione sud-occidentale tedesca dominata dal verde ed un tempo chiamata Svevia: il Baden-Württemberg.

In questa zona scorre il Neckar, un fiume molto particolare che nasce da una palude e sfocia nel Reno, lungo le cui rive si snoda una delle più lunghe ciclovie della Germania: 357 chilometri che collegano la cittadina di Villingen-Schwenningen, dove il tragitto ha inizio, e Mannheim, dove si conclude.
Il percorso che segue l’andamento del fiume, a volte costeggiandolo e a volte addentrandosi tra campi coltivati e riserve naturali, permette di vedere una parte di Germania dall’importante passato; la prima città che si incontra dopo aver iniziato la pedalata è Rottweil, importante insediamento fondato nel 73 d.C. dai Romani e ancora oggi la più antica città della regione, incastonata su uno sperone roccioso all’interno della Foresta Nera.
Poco più avanti, sempre seguendo il corso del fiume, si raggiunge
Tubinga, cittadina universitaria di epoca medievale dalla grande vitalità: qui, lungo il percorso ciclabile, si rimane incantati dai pittoreschi edifici che si affacciano sul fiume e catturano inevitabilmente lo sguardo con i colori delle facciate a contrasto con le imposte delle finestre.

Da qui la ciclovia prosegue verso nord lungo strade asfaltate che si alternano a viottoli ghiaiosi e che portano a Stoccarda, una tra le più grandi città della Germania, in cui i ciclisti vengono direttamente proiettati nel ventunesimo secolo.
L’architettura moderna si alterna qui a costruzioni più antiche e ad ampi spazi di verde in cui le biciclette sono sempre le benvenute. C’è infatti un’attenzione molto particolare nei confronti dei ciclisti in queste zone; chi pedala ha a disposizione molte risorse per spostarsi in città: piste ciclabili, spazi dedicati, aree di sosta e parcheggio sicure e zone a traffico limitato appositamente studiate per essere a disposizione dei cicloamatori di ogni età.

Da Stoccarda ci si addentra poi nuovamente tra imponenti vigneti e maestosi castelli che conducono a Heidelberg, dove è impossibile non fare una tappa per gustare un buon bicchiere di vino e visitare il castello e la città vecchia, vero cuore del Romanticismo tedesco.
E infine si arriva a Manheim, ultima tappa della ciclovia del Neckar, e città in cui Karl Drais nel 1817 creò e poi inforcò il primo velocipede della storia, la draisina.

A questo punto avrete attraversato senza troppa fatica le città tedesche che hanno dato i natali ad alcuni dei poeti romantici tedeschi più grandi, come Holderlin, Uhland e Schiller: la ciclovia del Neckar è quasi totalmente pianeggiante, con poche piccole salite e lunghi tragitti immersi nel verde e nei boschi, perciò è adatta a tutta la famiglia, anche quelle con bambini piccoli da portare a traino.
Il momento migliore per montare in sella e partire alla scoperta della Svevia è quello compreso
tra aprile e settembre; in questo periodo le temperature non sono mai eccessivamente elevate e il sole dona a tutto il percorso colori e profumi ancora più affascinanti.

Se vi piace pedalare immersi nel verde questo è il tragitto ideale: scoprite di più su come organizzare la vostra vacanza in sella visitando il sito www.germany.travel.

Selle Royal on Track vi aspetta il mese prossimo con un nuovo suggerimento per le vostre vacanze su due ruote.

 
Commenti 0
- 50% TA+TOO - 50% TA+TOO