#Ride #Love #Share: Ritratti di ciclisti ordinari, con un entusiasmo travolgente!

People & Partners

#Ride #Love #Share: Ritratti di ciclisti ordinari, con un entusiasmo travolgente!
Marzo 2021

Siamo nell’anno del boom delle biciclette, in cui temi come mobilità alternativa, città più vivibili e nuovi stili di vita si fanno sentire sempre più a gran voce. Ne parlano e discutono i media, i politici, i grandi colossi industriali e finanziari,…eppure i veri protagonisti di questa “rivoluzione” sono persone comuni, quelle per le quali l’uso delle due ruote è parte essenziale della loro vita.

Di questo “popolo della bici” abbiamo già delineato i ritratti di Victor, Laura, Gustavo, Anna e Antonella, che ci hanno mostrato come scegliere la bicicletta - gesto piccolo e semplice - possa migliorare incredibilmente la propria vita. Ora è arrivato il momento di farci travolgere dall’entusiasmo per le due ruote di Dorian, Martha e Tommaso.

Dorian: un atleta da due medaglie d’oro e…una cargo bike.

Cosa ci fa un ragazzo olandese in California? Molte cose fenomenali se sei Dorian.

Dorian, di origini olandesi, vive a Laguna Beach da 8 anni con la sua famiglia ed ha una storia sportiva bellissima. È un atleta che ha gareggiato in molte competizioni mondiali ed olimpiche, conquistando due medaglie d’oro: “Ho passato gli scorsi 12 anni a competere nel windsurf per il mio paese, l’Olanda. Ho conquistato la mia prima medaglia d’oro alle olimpiadi di Londra nel 2012 e la seconda ai giochi olimpici di Rio nel 2016. Ho partecipato anche all’ultimo campionato mondiale”.

Una vita da sportivo, sempre impegnato tra allenamenti e gare in giro per tutto il mondo: “Nonostante questi anni siano stati intensi e pieni di soddisfazioni, ho deciso da poco di ritirarmi. Non è stata una scelta facile ma ciò di cui ho bisogno in questo momento è di stare con la mia famiglia. Sono davvero felice di prendermi cura della casa e di crescere le mie due bambine passando tanto tempo con loro”.

Nella vita di Dorian non c’è solo il windsurf: “Sono olandese ed ogni persona che nasce in Olanda nasce già con la bici! La California ha un clima molto più favorevole e non potrei non usare la bici qui! Ne ho due: un e-mtb e una e-cargo e mi avventuro con entrambe tra le colline di Laguna Beach”.

Grazie ad un suo amico olandese, è riuscito ad ottenere una cargo bike: “Il mio vicino di casa mi ha regalato la sua Bakfiets. Preso dall’entusiasmo, sono salito subito in sella con le mie figlie. Dopo un paio di salite, ho capito che sarebbe stato impossibile pedalare ogni giorno con una cargo bike muscolare e sopra due bambine. Con l’aiuto di un meccanico, ho installato un motore elettrico e l’ho così trasformata in una e-cargo!

Ogni giorno Dorian utilizza la sua cargo bike per accompagnare le sue bambine a scuola, per andare a fare la spesa e a fare surf. Se in altri paesi ciò può essere comune, a Laguna Beach è l’unica persona a muoversi con questo mezzo: “La mia cargo bike è il mio modo di essere diverso, di essere me stesso. Ed è anche il modo migliore per divertirmi con le mie ragazze: la adorano. Piace talmente tanto anche a loro che quando vedono che salgo in sella corrono da me e mi chiedono, 'Papà, dove stai andando senza di noi?'"

Una vita semplice quella del campione Dorian, trascorsa con la sua famiglia e dedicata alle sue passioni più grandi, la bici e il windsurf. Dorian ha anche una sua fondazione, The Dorian Foundation, per aiutare ragazzi e ragazze a realizzare i loro sogni sportivi, dando loro non solo un aiuto finanziario, ma la giusta attrezzatura e consigli su come muoversi all’interno del mondo dello sport. E chi meglio di Dorian può essere il loro mentore!

 

Martha: blondie con tante passioni!

Bionda, sorridente, super attiva: questa è Martha. Lavora come project manager per un ospedale universitario, è appassionata di vita all'aria aperta ed ama fare commuting in bicicletta tra le colline per raggiungere l’ufficio: “La bicicletta è una delle mie più grandi passioni, che ha avuto inizio con il triathlon. Uso la bicicletta per andare al lavoro, ogni giorno percorro circa 10 km. Nel tempo libero faccio ciclismo su strada, pur vivendo sui colli. E ogni tanto esco anche in mountain-bike!”

Martha non sta mai ferma, il suo dinamismo ed energia ti conquistano: “Mi piace percorrere lunghe distanze con la bici. È sicuramente faticoso, a tratti ti mette a dura prova ma la sensazione che si prova alla fine non ha eguali!”

E per chi come lei ama alzare costantemente l’asticella, ogni occasione è buona per prendersi una nuova sfida: “Un giorno avevo programmato di andare a scalare con un amico. Prima di partire ho pensato: perché non raggiungiamo la meta in bicicletta? E così siamo saliti in sella con l’attrezzatura, abbiamo percorso 120 km e poi abbiamo iniziato a scalare”. 

Qualsiasi sport è presente nella vita di Marta: ama il nuoto, pattinaggio, lo sci, lo snowboard... E sì, ha anche un debole per i longboard.

 

Tommaso: una vita attorno alle due ruote.

Tommaso è un giovane appassionato che ha costruito la sua vita attorno alla bicicletta.

Il suo amore per il mezzo è iniziato tanto tempo fa: “Ho cominciato ad andare in bici da piccolo per andare a scuola, per uscire con gli amici, per qualsiasi spostamento. E da quel momento non l’ho più abbandonata!”

È stata la sua fedele compagna anche durante gli anni dell’università, le ha pure dedicato il suo documento di tesi finale: “Ho voluto analizzare l’impatto economico positivo che la bici ha nel mondo, sia verso l’ambiente che verso le persone. Di fatto, questo mezzo è una soluzione per tutto: permette di raggiungere la propria destinazione velocemente, di non sprecare risorse e di fare del bene, oltre che all’ambiente, a se stessi”.

Uno stile di vita da sempre genuino quello di Tommaso, che oggi lavora in un importante negozio di bici nella sua zona. È molto attivo all’interno della comunità in cui vive e noto per un suo particolare progetto: “Qualche anno fa ho fondato True Hardcore Cycle: un collettivo che si occupa di consegne e trasporto in bicicletta di oggetti voluminosi nella provincia di Venezia. Con i miei collaboratori partecipo spesso anche ad incontri sulla mobilità alternativa e sugli spazi urbani del futuro”.

Chiedendogli qualche informazione sulla sua bici e sul suo rapporto con essa, confessa: “Ho 6 bici, ma la mia preferita è quella a scatto fisso, che mi ha accompagnato in giro per il mondo! Ho fatto tantissimi viaggi, alcuni dei quali sono stati delle strabilianti avventure. Ho percorso 1500 km da Bologna a Parigi in 5 notti e 6 giorni, ho pedalato lungo la Bucarest–Venezia, sono andato dal Lago di Garda a Capo Nord, da Milano a Barcellona, da Mirano fino in Grecia. Ho sempre fatto questi viaggi senza sponsor, interamente finanziato da me stesso”.

Quale sarà la prossima impresa di Tommaso? Quale nuovo progetto bolle nella sua pentola? Che sia nella sua città o in giro per il mondo, di sicuro non riuscirà a rimanere fermo per molto.

Dorian, Martha e Tommaso ci dimostrano le potenzialità che la bicicletta ha nella nostra vita quotidiana e la varietà di modi per usarla e divertirsi. Il loro entusiasmo è in grado di trascinare tante altre persone a scegliere ogni giorno lo stesso stile di vita genuino e sostenibile. Perché ogni ciclista è una straordinaria fonte di ispirazione!

Commenti 0